Festa dei Corpi Santi 2016

I Compatroni di Pietra Ligure

Sabato 11 giugno

Sabato 11 giugno si è celebrata nella Parrocchia di S, Nicolò la festa dei compatroni della citta: i Santi martiri Antioco e compagni.

Un po’ di storia.
Pochi, anche pietresi, sanno che oltre a S. Nicolò e S. Pio V, compatroni della parrocchia di Pietra Ligure sono i Santi Martiri: Antioco, Elvino, Elia, Fortunata e altri di cui si conservano le reliquie in Basilica.
Francisco d’Esquivel, Arcivescovo di Cagliari, organizzò, a partire dal 1614, imponenti scavi archeologici nelle aree in cui la pietà popolare venerava Martiri paleocristiani, in particolare intorno alla basilica di San Saturnino a Cagliari ed a Sulci (isola di Sant’Antioco). A Cagliari trovò una lapide con la scritta + S….INUM… (Sancti innumerabiles) e negli anni seguenti furono scoperti numerosi resti, fra cui quelli dei santi Cesello, Camerino, Lussorio e finalmente Saturnino, patrono della città.
Scrive lo storico don G. Guaraglia nei suoi appunti che “Fra Leonardo da Pietra,  sacerdote regolare dei Minori, (Masseo Pegollo)  otteneva dal detto metropolitano il corpo di S.Antioco insieme ad altre preziose reliquie che furono da lui portate al proprio ordinario natio, in Albenga, il quale, tenutane una buona parte, donava il corpo di S. Antioco ed altre membra e teschi di martiri alla città di Pietra ligure a lui carissima. Narra la tradizione che i sacri resti furono portati in un veliero riccamente addobbato e ricevuti dal capitolo con a capo il prevosto Mons. Bonosio, Protonotario apostolico dei magistrati, dai Padri Predicatori e Minori e da tutti i fedeli a piedi nudi. Trasportati nella Chiesa Patria, allora concattedrale della Diocesi, furono collocati all’altare del Sacramento in via provvisoria. Il vanto e l’entusiasmo popolare di possedere così grandi tesori sfociò in una delibera comunale del 24 giugno 1664, votata all’unanimità dai 60 parlamentari pietresi, con a capo il Podestà e i Consoli, dove si decretava: «di invocare, eleggere e deputare per secondi Patroni del nostro luogo i Santi Martiri: Antioco, Elvino, Elia, Fortunata e gli altri Santi Martiri » e si stabiliva « di celebrare una festa solenne con la processione generale, in onore di dette S. Reliquie”.
Fino al termine del secolo scorso la festa veniva celebrata nella seconda domenica di Ottobre. Poi cadde in disuso.

Quest’anno la festa si è svolta in modo solenne nell’ambito della manifestazione “Pietra in Fiore”.

Alla breve processione con l’urna dei Corpi Santi, hanno partecipato le nostre Confraternite dell’Orazione e Morte e di S. Caterina e la Confraternita  degli Agonizzanti di Artena (Roma), con un meraviglioso Crocifisso appositamente ornato e decorato.
La S. Messa solenne, cantata dalla corale parrocchiale, ha concluso la festa.

Ecco alcune foto

L'Autore

Rispondi

*

captcha *

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: